Giringiochi - La Scatola Magica asilo nido

Vai ai contenuti

Giringiochi

Attività
Spazio ludico ricreativo per famiglie con bambini da 1 a 3 anni

La scelta
La nascita di questo servizio, come la maggior parte delle iniziative della Cooperativa, scaturisce come risposta/proposta ai bisogni emersi sul territorio e raccolti negli anni di attività de La Scatola Magica.
In particolare è interessante evidenziare:
  • le modificazioni strutturali della famiglia;
  • i cambiamenti nell’organizzazione e nella divisione del lavoro domestico.
Da queste considerazioni è nata l’esigenza di progettare e di pensare un contesto che offra ai genitori possibilità e occasioni di incontro e confronto con altre esperienze famigliari, uno spazio dove poter essere supportati nell’affrontare incertezze, ansie  e condividere le difficoltà dell’essere madri e padri; ma anche un luogo dove poter condividere il piacere del gioco con i propri figli ed osservarne le modalità di interazione con i coetanei, con gli altri adulti e poterne riconoscere le enormi potenzialità sociali e cognitive.

Il servizio – modalità di realizzazione
“Giringiochi” si rivolge a bambini da 1 a 3 anni, accompagnati da un genitore o da un’altra figura di riferimento (nonni, zii, baby sitter).
 
Obiettivi:
  • Creare un ambiente sereno che diventi luogo di relazioni: adulto-bambino, bambino-bambino, adulti-adulti.
  • Stimolare lo sviluppo del bambino sul piano individuale e sociale;
  • Permettere all’adulto di osservare, conoscere e condividere, attraverso il gioco, le diverse modalità di espressione del proprio bambino;
  • Offrire agli adulti momenti di dialogo e di scambio in un contesto di gruppo ( che favorisce circolarità, condivisione , rispecchiamento e sviluppo delle potenzialità e competenze)
  • Offrire un supporto al ruolo genitoriale, anche attraverso il sostegno di figure professionali specializzate.
  • Instaurare con le educatrici e le altre figure di riferimento un rapporto basato sulla fiducia e sulla cooperazione.
 
Strumenti:
- alcune attività, peraltro marginali e poco praticate nell’esperienza a casa, come la manipolazione di vari materiali, la pittura, i giochi con l’acqua, le attività tattili/sensoriali, la lettura e la costruzione di libri, che hanno stimolato bambini e genitori a mettersi in gioco.
- alcuni momenti della giornata come quello dell’ ”appello”, che ha rappresentato un’occasione di conoscenza e di verifica del “chi c’è e chi non c’è”, ma in particolare ha consentito a bambini e genitori di sviluppare un sentimento di appartenenza e riconoscimento del gruppo.
- il momento della merenda ha favorito non solo uno scandire del tempo e la strutturazione di una ritualità, ma ha determinato occasioni fortemente socializzanti ed aggreganti.
- il momento del commiato, scandito dalle canzoncine animate, cantate tutti insieme, in cerchio, ha permesso di definire un confine tra il “dentro” e il “fuori” consentendo di potare dentro di sé esperienze positive e nello stesso tempo vivere un’esperienza di continuità attraverso il libro  delle canzoncine di Giringiochi donato ad ogni bambino per essere utilizzato anche a casa e da riportare ad ogni appuntamento.  
 
Staff:
  • Un coordinatore e referente
  • Equipe educativa composta da due educatrici che hanno il compito sia di proporsi come punto di riferimento per genitori e bambini, sia di mediare e facilitare la relazione tra questi, ponendo il genitore nella condizione di assumere un ruolo attivo e propositivo, piuttosto che passivo o di “attesa”.
  • Consulenti specializzati (psicologo, pedagogista, puericultrice, psicomotricista…) che, occasionalmente, secondo un calendario mensile, svolgono un ruolo di stimolo e guida nelle conversazioni e confronti di gruppo.
Torna ai contenuti